Tifoserie gemellate

Tifoserie gemellate: i principali legami tra le curve italiane

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Tifoserie gemellate, ma anche profonde rivalità: ogni curva d’Italia ha instaurato nel tempo determinati legami e rapporti tra ultras. Sono molteplici i motivi alla base del gemellaggio tra squadre di calcio. Rispetto, legame storico o semplicemente amicizia e simpatia. Tanti sono i gemellaggi sorti nell’ambito del calcio italiano: alcuni molto antichi, altri nati da poco tempo ma non per questo meno importanti.

I PRINCIPALI GEMELLAGGI TRA SQUADRE ITALIANE

Tifoserie gemellate

Uno dei più antichi e solidi gemellaggi tra tifoserie italiane è sicuramente quello tra Fiorentina e Torino. Non c’è una data ufficiale che segna l’inizio di questo storico gemellaggio che esiste, forse, dalla fine degli anni ’60. Il motivo principale dell’amicizia tra le due tifoserie è semplice e facilmente intuibile: la profonda rivalità nei confronti della Juventus. Un legame che di recente ha fortemente vacillato a causa di un’esultanza di Marcos Alonso contro il Torino, ritenuta offensiva dai tifosi granata. Tuttavia, il fraintendimento è stato chiarito. Prosegue, dunque, ancora oggi, una bellissima storia di fratellanza e sostegno. Un altro storico gemellaggio è quello tra Parma e Sampdoria. Un evento, più di altri, ha sancito questa storica amicizia: lo striscione esposto a Genova, dai tifosi gialloblù, nel campionato 1990/1991, quello dello Scudetto blucerchiato: “A noi l’Europa, a voi la gloria, lo scudetto alla Sampdoria”.

Tifoserie gemellate sono anche quelle di Lazio e Inter. Si tratta di un sentito e lungo gemellaggio, nato negli anni ottanta, che nemmeno dolorose sconfitte, da ambo le parti, sono riuscite a scalfire. Un episodio significativo è riferibile al match del 2 maggio 2010, quando la tifoseria della squadra capitolina ha incitato per tutti i novanta minuti la compagine milanese, spingendola così verso il sorpasso decisivo in testa alla classifica nei confronti dei “cugini” romanisti, superati proprio grazie alla vittoria dei nerazzurri sui biancocelesti per 2-0. Un altro storico gemellaggio è quello tra i tifosi di Lecce e Palermo. L’esempio più eclatante del grande rispetto reciproco, fu durante l’ultima partita del campionato di Serie B 2002-03 che fece salire il Lecce in Serie A, ma avrebbe potuto promuovere nella massima serie anche i rosanero: nonostante questo episodio infatti il gemellaggio non si ruppe.

Come non citare, poi, il gemellaggio tra Reggina, Bari e Salernitana nato agli inizi degli anni ’80. O ancora la forte amicizia tra Milan e Brescia, Napoli e Catania, Atalanta e Ternana, Juventus e Avellino, Cagliari e Crotone e tante altre.

GEMELLAGGI ROTTI E LEGAMI PARTICOLARI

Molteplici incomprensioni tra tifoserie gemellate possono portare anche alla rottura del gemellaggio stesso. Il caso più recente ed eclatante è quello tra Napoli e Genoa. Infatti, il legame si è spezzato dopo 37 anni di forte amicizia e una promozione in serie A festeggiata praticamente insieme a Marassi nel 2006/07. Alla base della decisione, come si legge testualmente nel comunicato, alcuni elementi “scivolati di mano”. L’ultimo, in particolare, la mancata solidarietà, da parte dei tifosi genoani, legata agli scontri tra ultras dell’Inter e del Napoli. Altri gemellaggi finiti negli ultimi anni sono quelli tra Inter e Verona, Salernitana e Perugia, Genoa e Vicenza, Atalanta e Juventus, Napoli e Roma e tanti altri.

Tifoserie gemellate

Nel mondo del calcio esistono, poi, gemellaggi davvero particolari. Su tutti quello tra Sambenedettese e Bayern Monaco. Le tifoserie sono gemellate dal 2005, quando alcuni esponenti della “Schickeria” arrivarono allo stadio per seguire il match Sambenedettese-Napoli, proprio negli anni in cui il club campano era sprofondato in Lega Pro a causa del fallimento. Altra grande amicizia è quella tra i tifosi della Juventus e gli ultras olandesi dell’ADO Den Haag: un gemellaggio che dura da oltre trent’anni. Bisogna poi citare il gemellaggio tra Milan e Partizan Belgrado, quello tra Roma e Panathinaikos, Sampdoria e Olympique Marsiglia, infine quello tra Parma e Bordeaux.

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *