napoli calcio femminile

Napoli Calcio Femminile: riparte dalla Serie C la scalata verso la A

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Il Napoli Calcio Femminile è la prova che, in Italia, il calcio “rosa” è un movimento in grande crescita. Diversi motivi come la passione verso questo sport e la sempre più grande copertura mediatica, hanno spinto a investire molto su questa disciplina. La realtà napoletana risulta essere una delle più belle attualmente in circolazione.

Napoli Calcio Femminile: progetto e struttura

napoli calcio femminile: progetto e strutture di altra categoriaIl Napoli Calcio Femminile nasce dalla “fusione” tra il Napoli Carpisa Yamamay del presidente Lello Carlino e il Napoli Dream Team del presidente Riccardo Guarino. Sin da subito i due, rispettivamente presidente e presidente onorario, hanno messo le cose in chiaro: la squadra ha come obiettivo la scalata verso la A in pochi anni. Dalla parte delle azzurre, oltre alla grande prima parte di stagione, c’è un progetto solido e uno staff competente, arricchito anche dalla presenza di Stefan Schwoch. L’ ex centravanti del Napoli svolge ora il ruolo di consulente tecnico; la sua esperienza non può far altro che bene alle azzurrine.

Fiore all’occhiello della società però è la struttura di allenamento, il CUS Napoli. La squadra ha abbandonato il vecchio Collana, chiuso dal 25 gennaio 2017, per trasferirsi presso il Centro Universitario Sportivo situato a Fuorigrotta. La struttura rappresenta una vera e propria eccellenza campana, che ha pochi eguali anche tra società di categorie più alte. Campo di gioco in erba naturale, piscina olimpionica, spazio sabbia e palestra sono solo alcune delle attività svolgibili all’interno del complesso. Questo contesto permette alle atlete di avere tutti i mezzi a disposizione per lavorare al meglio e migliorare giorno per giorno.

Pianificazione e professionalità a disposizione dei tesserati

pianificazione e professionalità a disposizione dei tesseratiLa società punta molto forte sul settore giovanile. Il Napoli Calcio Femminile ha quattro squadre quest’anno in campo: primavera, under 15, under 12 e pulcini. Tutte le squadre svolgono un regolare campionato regionale riconosciuto dalla federazione. Anche loro immerse nella cornice del CUS, le ragazze delle giovanili vengono totalmente seguite; a loro disposizione hanno ortopedici, fisioterapisti e nutrizionisti. Un ambiente, questo, che permette di valorizzare tantissime ragazze e metterle in condizione di poter realizzare il proprio sogno.

La prima squadra, invece, si è resa protagonista di una prima parte di stagione veramente impeccabile: dodici partite giocate, undici vittorie e sola una sconfitta. Trentatré punti raccolti che valgono il primo posto in classifica a più tre punti sulle seconde Ludos e Grifone Gialloverde. Il campionato si dimostra così agguerritissimo. Le ragazze però hanno tutte le carte in regola per mantenere la vetta, valida per i play off promozione in B, che si svolgeranno tra le quattro vincenti dei gironi di Serie C. Quest’anno l’allenatore Marino ha una rosa molto giovane, competitiva e affidabile. Il blocco estone composto dalle quattro nazionali Eneli Kutter, Vlada Kubassova, Lisette Tammik e Kristina Bannikova e l’arrivo della brasiliana Milena De Paula, sembrano aver dato quel “quid” in più ad un gruppo già di per se solido e forte.

Una dirigenza tutta napoletana, composta da professionisti e imprenditori appassionati e competenti. Con questi risultati, questa mentalità e questo progetto, la Serie A è ogni giorno più vicina.
Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *