Giovani talenti del calcio

Giovani talenti del calcio: Brahim Díaz

Tra i giovani talenti del calcio mondiale uno dei prospetti più interessanti è sicuramente Brahim Díaz. Si tratta di un calciatore spagnolo di origini marocchine, attualmente in forza al Real Madrid, nato a Malaga il 3 agosto 1999. Il suo trasferimento dal Manchester City, club in cui è cresciuto e ha debutatto nel calcio professionistico, alle Merengues, avvenuto nel mese di gennaio, ha fatto molto discutere.

Florentino Pérez ha sborsato, infatti, l’intera clausola rescissoria per accaparrarsi la giovane promessa. 17 milioni di euro più bonus e un contratto fino al 2025 a 3,5 mln annui, con tanto di accordo anti-Manchester United. Se il Real venderà Díaz ai Red Devils, dovrà versare il 40% del trasferimento nelle casse del City, contro il 15% di una cessione a una qualsiasi altra squadra. Una mossa che fa presagire la cifra tecnica del ragazzo. Un predestinato dal futuro importante.

STORIA E CARRATERISTICHE DEL TALENTO SPAGNOLO

Giovani talenti del calcio

Brahim Díaz è cresciuto nel Malaga, prima di trasferirsi, a soli 14 anni, nell’Academy dei Citizens per circa 300 mila euro dove ha fatto tutta la trafila delle giovanili. Il 21 settembre 2016, su intuizione di Pep Guardiola, ha debuttato in prima squadra ad appena 17 anni e 49 giorni contro lo Swansea. Nell’estate del 2017 Brahim è stato inserito nella lista dei convocati per la tournèe di precampionato negli States, impressionando in positivo allenatore e tifosi. Nel novembre del 2017 ha fatto anche il suo esordio in Champions League a 18 anni, diventando il secondo più giovane nella storia del club inglese a farlo. Oggi, ad appena 19 anni, è sicuramente tra i migliori giovani talenti del calcio in circolazione. Con il passaggio ai Blancos ha realizzato due sogni: ritornare in Spagna e indossare la maglia del Real Madrid.

Brahim Díaz è un centrocampista offensivo dal fisico esile e brevilineo, fa della duttilità tattica una delle sue migliori caratteristiche. Il classe 1999, infatti, è capace di giocare indifferentemente da trequartista, come esterno offensivo su entrambe le fasce o addirittura come seconda punta. Il talento spagnolo è ambidestro e fa del dribbling e della rapidità i suoi punti di forza. Molti lo hanno paragonato all’ormai ex compagno di squadra David Silva. Tuttavia, Díaz aggiunge alla tecnica e alla velocità anche una discreta visione di gioco. Uno dei colpi preferiti dal funambolo calciatore delle Merengues rimane il mancino a giro sul palo lungo. Solari, dunque, potrà certamente contare su una pedina in più per risollevare le sorti di un Real Madrid in crisi nera.

BRAHIM DIAZ: TRA NAZIONALE E REAL MADRID

Giovani talenti del calcio

Brahim Díaz, tra i migliori giovani talenti del calcio internazionale, ha partecipato all’Europeo Under 17 nel 2015, dove ha segnato tre gol, di cui uno in finale contro il Portogallo, ed è stato determinante nel secondo posto della squadra spagnola. Ha poi giocato anche con l’Under 19 dove ha collezionato sei presenze e un gol. Attualmente fa parte della nazionale Under-21 spagnola dove ha debuttato il 1º settembre 2017 in un’amichevole contro i pari età dell’Italia.

Brahim Díaz proverà a ritagliarsi uno spazio importante a Madrid con Solari, un allenatore che sta dimostrando di non aver paura nel lanciare i giovani. Soprattutto se sono di qualità come il 19enne Brahim. La determinazione e il talento di certo non gli mancano. La concorrenza dei vari Isco, Bale e Vinicius non lo spaventa. Dopo anni di gavetta tra le giovanili e la squadra riserve, Brahim Díaz è pronto a mostrarsi al mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *