giacomo calò

Giacomo Calò: la Juve Stabia ha il suo Pjanić

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Il centrocampista Giacomo Calò, classe 1997, è sicuramente tra i giovani più interessanti e talentuosi del girone C di Serie C. Probabilmente, anche dell’intero panorama calcistico italiano. Il regista triestino ha fatto il suo approdo alla Juve Stabia nel luglio del 2017 su intuizione del direttore sportivo Ciro Polito. In precedenza è da segnalare la brillante esperienza con la squadra del Pontedera e la trafila nel settore giovanile della Sampdoria. Dopo un primo anno di ambientamento in maglia gialloblé, con sole quattro presenze da titolare nell’arco della passata stagione, Calò sta finalmente rubando la scena e deliziando il pubblico del “Romeo Menti” a suon di gol e ottime prestazioni. La sensazione è che il centrocampista, appena ventunenne, possa calcare in futuro palcoscenici importanti del calcio italiano. Il presente però si chiama Juve Stabia e il sogno promozione in Serie B in quel di Castellammare di Stabia passa anche, e soprattutto, dai suoi piedi e dalle sue qualità.

GIOVANE PROMESSA DEL CALCIO

giacomo caloDunque, Giacomo Calò, giovane promessa del calcio, ha sorpreso tutti in questo scoppiettante avvio di stagione. Il talentuoso regista gialloblé si è progressivamente affermato, infatti, come pedina fondamentale nello scacchiere tattico dell’allenatore delle vespe Fabio Caserta. Inoltre, il calciatore triestino è osannato e apprezzato anche dal pubblico stabiese. Può essere considerato ormai alla stregua di vero e proprio beniamino dei tifosi. Insomma, la Juve Stabia ha vinto la sua scommessa: Calò è sempre più al centro dell’ambizioso progetto delle vespe. A confermarlo è anche e soprattutto il recente prolungamento del contratto fino al 30 giugno 2021.

Si tratta sicuramente di una crescita esponenziale e clamorosa rispetto alla passata stagione, un’evoluzione in positivo in cui, probabilmente, non tutti credevano. Calò, invece, si sta imponendo come uno dei migliori centrocampisti della categoria e uno dei giovani più interessanti a livello nazionale. Il centrocampista classe 1997 sta esprimendo al meglio tutto il suo potenziale, dispensando colpi di genio e giocate da categoria superiore. La Juve Stabia, prima in classifica nel girone C di Serie C, si gode il suo baby prodigio: finora sempre titolare e autore di tre gol e quattro assist, decisivo come non mai.

TALENTO DA VENDERE: SULLE ORME DI PJANIC

giacomo caloGiacomo Calò ha sicuramente talento da vendere. Il regista della Juve Stabia, in particolare, ricorda nelle movenze e nella qualità delle giocate il centrocampista della Juventus Miralem Pjanić. Il paragone è, ovviamente, azzardato ma Calò ha dimostrato nel suo percorso in gialloblé anche la giusta personalità per supportare simili parallelismi. Il regista delle vespe, infatti, proprio come il suo “collega” bianconero è abituato ad essere sempre al centro dell’attenzione: da lui passano, infatti, tutte le azioni della squadra stabiese, a lui si affidano i compagni per costruire la giusta trama di gioco. Il classe 1997 si contraddistingue, inoltre, non soltanto per precisione nei passaggi e velocità di palleggio, ma anche per le grandi abilità da calcio piazzato. Punizioni “alla Pjanic” che in più di un’occasione hanno infiammato il pubblico del Romeo Menti. Giacomo Calò è ormai pronto al salto di categoria. La speranza dei tifosi della Juve Stabia è quella di averlo anche il prossimo anno, magari proprio in Serie B.

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Rispondi