calcio femminile

Calcio femminile: movimento in crescita a suon di record

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

Quello del calcio femminile è uno sport in perenne crescita. Questo fenomeno è in linea con un grande successo che lo sport femminile sta avendo nell’ultimo periodo. Sono anni che le donne, gareggiano, partecipano e vincono competizioni tanto quanto gli uomini. Finalmente anche l’Italia sembra essersi accodata al movimento.

Stadi pieni e dirette tv

calcio femminileI segni dello sviluppo del calcio femminile, in Italia come anche nel resto del mondo, sono tangibili. L’ultima dimostrazione di ciò l’abbiamo avuta in occasione dello scontro scudetto tra Juventus e Fiorentina. La partita si è disputata domenica 24 marzo all’ Allianz Stadium davanti a 39.027, record di presenze per la Serie A femminile. C’è sicuramente da dire che i biglietti per questa partita erano in tariffa omaggio. C’è stata comunque  una grande risposta da parte di un pubblico fatto di appassionati e curiosi. Risposta c’è stata anche dai mass media e dalla stampa; la partita è stata anche trasmessa in diretta Sky. Uno scenario degno da big match maschile; tanti bambini e famiglie presenti allo stadio in un clima di festa. La rivalità è passata in secondo piano; a vincere, oltre alla Juventus, è stato soprattutto lo sport.

Altro scenario entusiasmante per il calcio femminile lo abbiamo avuto, nell’ultimo periodo, in Spagna. La partita di campionato tra Atletico Madrid e Barcellona si è disputata al Wanda Metropolitano. La partita si è conclusa con la vittoria delle blaugrana per 2-0 ma il dato più importante è un altro. In questa occasione infatti si è infatti registrato il più alto numero di spettatori della storia del calcio femminile. I paganti sono stati 60.739. Un record che cancella il primato del Boxing Day inglese del 1920, quando al Goodison Park circa 53.000 persone assistettero alla sfida tra Kerr’s Ladies e Helen’s Ladies. Numero di spettatori che supera anche la media tenuta dalla squadra maschile nella passata stagione che è stata di 55.482 spettatori.

Il calcio femminile in Italia

Il mondo del calcio femminile ha attraversato una fase di profonda evoluzione che è iniziata nel 2016. In questo anno la Federcalcio ha imposto l’obbligo di un settore giovanile rosa tra i nuovi criteri per i club di Serie A maschile e poi ha agevolato l’accesso alla prima divisione grazie alla norma che consentiva di rilevare il titolo sportivo dei club dilettantistici già presenti in A. La Federcalcio ha poi combattuto e vinto un’estenuante battaglia con la Lega Nazionale Dilettanti per poter rilevare il controllo della sezione calcio femminile, organizzando in questa stagione i suoi primi campionati di Serie A e B. Come presidente della sezione femminile è stato scelto lo stesso Gabriele Gravina, già presidente FIGC, che si è dimostrato molto vicino alla causa e volenteroso di far crescere ancor di più il fenomeno.

calcio femminileI 40.000 spettatori dell’Allianz Stadium sono, quindi, il culmine di un processo partito anni fa. L’attenzione intorno al calcio femminile sta crescendo sempre di più anche da parte dalle televisioni; basti pensare che diverse partite vengono trasmesse su Sky. Tutto è agevolato anche dall’equilibrio e dalla bellezza del campionato in sé. La Juve sembrava aver ipotecato lo scudetto con la vittoria contro la Fiorentina, ma tutto è stato stravolto nel turno successivo. Le bianconere infatti sono incappate in una pesante sconfitta in trasferta, contro il Sassuolo, riaprendo tutto. Il Milan ha vinto contro la Roma portandosi a meno due punti dalla vetta. La Fiorentina, invece, ha una partita in meno e con una vittoria nel turno di recupero si porterebbe a meno uno dalla Juventus.

Il calcio femminile in Italia sta diventando sempre più protagonista come negli altri paesi; questo è merito anche della nazionale di Milena Bertolini che è riuscita a qualificarsi al mondiale francese che si terrà questa estate. Dopo la delusione della mancata qualificazione al mondiale russo della scorsa estate, la nazionale di Mancini e di Bertolini sembrano poter riportare entusiasmo intorno alla nazionale italiana.

Facebook
Facebook
Twitter
Follow by Email
INSTAGRAM

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *